ERGO SUM

domenica 17 gennaio 2016

Vado Via, amore mio!



Ho capito che ti amo perché non riesco a pensare ad una vita senza te
      ma ricordo, purtroppo le sofferenze di entrambi

Ho capito che ti amo perché i tuoi occhi mi mancano
      ma ricordo i tuoi occhi solo "incazzusi"

Ho capito che ti amo perché l'idea di perderti mi spezza il cuore
      ma anche l'idea di soffrire e farti soffrire ancora

Ho capito che ti amo quando leggo le tue parole
      le tue frasi dedicate, implicitamente, solo a me

Ho capito che ti amo quando sopporto soffrendo
      ma sei tu

Ho capito che ti amo perché ti cerco tra la gente
      ogni volto, ogni testolina, ogni camminata, sperando voltandomi di vederti

Ho capito che ti amo quando ascolto la tua voce

Ho capito che ti amo quando immagino, da oggi, di non poter sorridere più, anche per tre secondi, con te

Ho capito che ti amo perché mi piace viziarti, coccolarti, accarezzarti anche quando ti dico addio

Ho capito che ti amo perché sei speciale
      quando parliamo di noi

Ma tra di noi tutto si è spento tu solo sai quando...
      io non lo so più

Ma ho capito che ti amo e per questo vado via

Vado via per non sentire, un giorno, il racconto di te che sfiori un'altra

Vado via per non vederti con la mano in una mano che non sia mia

Vado via per non immaginare che altri occhi potranno darti più dei miei
     e perché i tuoi brilleranno incontrandone altri

Vado via perché mi manchi 
     Mi manchi

Mi manca il tuo respiro

Vado via per non pensare che il tuo respiro possa mescolarsi ad un altro che non sia il mio

Vado via per non scoprire che nel tuo letto potrà abbracciarti un altro corpo e darti il calore che io non sono stata in grado di lasciarti, probabilmente

Vado Via, amore mio
    un giorno... forse capirai

Vado via... Perdendo il tuo amore

Vado via,
fingendo che sia giusto così, ma consapevole 

Vado via
perché tu sia felice

Vado Via
Perdendo te.

Perdendo una parte di me, forse la migliore
forse no... ma perdendo.

_____________________________________________________________



Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

Qualcosina su di me!!!

La mia foto
Roma / Sevilla, RM, Italy
(Roma, 08.10.1977)- E’ laureata in Farmacia, presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza". Si affaccia al mondo della poesia sin da piccola, quando scopre i versi di G. Leopardi, G. Ungaretti, E. Montale.

A quindici anni inizia a esprimere i suoi stati d’animo, inquieti e romantici, componendo “Noi come voi”, "Il Silenzio”, "Spiagge", "Penna fra le dita", poesie acerbe e istintive, manifestazioni di quella continua e quotidiana ricerca di equilibrio e amore che tuttora permea le sue opere, nonché espressioni della difficoltà di crescere e di rapportarsi con familiari e amici, con l’amore e l’amicizia, la malinconia e la gioia.

Nel 1995 ha vinto il Premio per la Poesia indetto dalla casa editrice "Libro Italiano" di Messina.

Nell’Antologia “Diglielo al vento – Donna in poesia - Versi al femminile” ha inserito una sua opera “Arco” (Aprile 2011- Ass. Culturale Darmatan – Progetto Flanerí).
Seconda classificata ad un concorso di Poesia inedita organizzata dall'associazione "Insieme Nel Mondo" - Savona (3 sett 2011).

Contattatemi