ERGO SUM

lunedì 25 ottobre 2010

Nebulosa


C'è che da oggi sono io a voler essere compresa.
Da oggi tutte le strade portano a me...
non posso dire che non sbaglierò
L'errore aiuta a migliorarci, a migliorare.
Ed io voglio,
voglio migliorare ogni giorno!!!
Vorrei, però, anche vivere questa vita piena di sorprese spiacevoli!!!

Comprenderne il giusto significato...

...carpirne l'essenza...


Assaporare il giorno come una cosa nuova
che si propone durante il cammino...

con la curiosità di un bambino
con l'intelligenza e la conoscenza di un adulto.

Gradire un sospiro nell'orecchio
un abbraccio notturno
di chi davvero ha voglia di stringerti,
di chi davvero
vuole proteggerti,
consolarti
una parola dolce pronunciata
per volere non per dovere

Svegliarsi la mattina
aprire gli occhi e puntarli su di te
o trovare i tuoi puntati su di me

una mano calda
che scaldi la mia
che faccia risuonare
quel battito perso
del mio cuore

com'è triste pensare
e ricordare
e soffrire
com'è difficile il cammino

lungo la strada che abbiamo deciso di percorrere

Eppure...
... Eppure da lontano osservo uno spiraglio di luce...
ma è davvero tanto lontano...

lo vedo... cammino, corro... rimane lì
a fissarmi...

mi giro
e vedo un musetto di un bimbo che gioca
a palla
mi fissa
mi chiama
gli corro incontro...

lo prendo, lo abbraccio e lo porto con me...
...lo spiraglio, ORA, si avvicina...

ora, di nuovo, non si muove
cammino cammino
cammino
ma nulla
mi volto e noto due anziani mano nella mano...
torno indietro
li prendo per mano, con il bimbo sulle spalle,
continuo il mio cammino
...
...
...
Ora la luce c'è... ed è già più grande!

Cresce... cresce..
STOP

si ferma di nuovo... a metà cammino...
mi volto ma non vedo nessuno.

Cerco, come una caccia a l tesoro...
ma niente di niente.

Ad un tratto
un buio
su di me
mi volto...
ma il buio mi segue
alzo lo sguardo, lo perdo,
lo ritrovo...
sembra la mia ombra
ed ora?

ora... mi siedo e le parlo...

e ascolto

e commento e critico
e sorrido e piango
sono io...

...l'ombra di me...

il riflesso dei miei pensieri... si era distaccato

C'è... in questo istante
e lo ascolto!
Mi ascolto!


Roma, 8 Agosto 2010
22.10 H


________________________________________
Tutte le opere sono protette da diritto d’autore.
E' vietata la riproduzione e la modifica, anche parziale,
delle opere pubblicate sul sito senza autorizzazione
del proprietario delle opere Romana Pincitore.
Per ulteriori informazioni, promana@ymail.com
-----------------------------------------------------
All the poems are protect by copyright.
Any reproduction and modification, also partial, of the

poems  published on the site is prohibited without
authorization of the owner of the poems Romana Pincitore.
For further information, promana@ymail.com
-----------------------------------------------------
© Copyright 2007 Romana Pincitore 

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

Qualcosina su di me!!!

La mia foto
Roma / Sevilla, RM, Italy
(Roma, 08.10.1977)- E’ laureata in Farmacia, presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza". Si affaccia al mondo della poesia sin da piccola, quando scopre i versi di G. Leopardi, G. Ungaretti, E. Montale.

A quindici anni inizia a esprimere i suoi stati d’animo, inquieti e romantici, componendo “Noi come voi”, "Il Silenzio”, "Spiagge", "Penna fra le dita", poesie acerbe e istintive, manifestazioni di quella continua e quotidiana ricerca di equilibrio e amore che tuttora permea le sue opere, nonché espressioni della difficoltà di crescere e di rapportarsi con familiari e amici, con l’amore e l’amicizia, la malinconia e la gioia.

Nel 1995 ha vinto il Premio per la Poesia indetto dalla casa editrice "Libro Italiano" di Messina.

Nell’Antologia “Diglielo al vento – Donna in poesia - Versi al femminile” ha inserito una sua opera “Arco” (Aprile 2011- Ass. Culturale Darmatan – Progetto Flanerí).
Seconda classificata ad un concorso di Poesia inedita organizzata dall'associazione "Insieme Nel Mondo" - Savona (3 sett 2011).

Contattatemi